Contattaci qui su WhatsApp

Stai ristrutturando casa? Guida alle offerte luce e tipologie di imbiancatura

Trovare l'offerta luce più adatta alle proprie esigenze non è così semplice. Infatti nel mercato libero dell'energia può essere molto complesso trovare l'alternativa più valida ai propri bisogni, soprattutto davanti alla vasta scelta di fornitori disponibili. Per questa ragione sapere come confrontare più  offerte luce e scegliere la promozione più adatta alle proprie necessità è indispensabile.

Inoltre quando si ristruttura o si cambia casa può essere necessario cambiare il colore delle pareti. Anche in questo caso però può essere difficile capire per quali colori, materiali e stili optare.

              Quali tipi di imbiancatura scegliere

Oltre ad occuparsi dei fornitori di energia e di scegliere tra le offerte luce, prima di entrare nella nuova casa può essere necessario imbiancare le pareti. Infatti una mano di pittura è sempre utile per rendere l'ambiente più arioso e migliorare immediatamente l'effetto finale dei lavori. Certamente tra le decisioni da prendere ce ne sono diverse, come:

  • il colore da scegliere, a seconda delle dimensioni della stanza e dei propri gusti. Infatti se un ambiente è di dimensioni ridotte può essere consigliabile optare per colori chiari e neutri, in grado di rendere lo spazio più ampio ed eventualmente limitarsi a utilizzare il colore su una singola parete.

  • la tecnica di imbiancatura più adatta, che può variare a seconda del materiale che compone il muro o il design desiderato. Tra i più diffusi ci sono l'effetto spatolato, la patinatura e la spugnatura, che donano tre effetti molto diversi alla parete. La spatolatura è caratterizzata dall'utilizzo dell'omonima spatola che crea diverse decorazioni di tipo ondulato. Invece la patinatura è una tecnica complessa che ha come obiettivo quello di ottenere un effetto finale incrociato. Infine la spugnatura ha come risultato un effetto spugnato che avviene dopo aver applicato il primer e almeno una mano di vernice.

              Come scegliere l'offerta luce per la propria casa

Scegliere tra tante offerte luce in un settore ricco di competitor che propongono diverse alternative può non essere semplice, soprattutto quando si hanno già tante decisioni da prendere per la ristrutturazione. Per questo motivo quando si valutano più aziende o pacchetti è necessario considerare diversi aspetti e non solo soffermarsi davanti alla promozione più economica.

Tra le caratteristiche da analizzare nella scelta dell'offerta luce casa ci sono:

  • costi di attivazione, subentro o voltura del contratto

  • prezzo di installazione di un nuovo contatore

  • costo per kWh, considerando sempre il consumo che durante l'anno si ha, ad esempio nell'utilizzo degli elettrodomestici e delle luci

  • possibilità di usufruire del prezzo bloccato, in modo da evitare cambiamenti nella tariffa dovuti alle autorità che regolano il mercato di luce e gas

  • eventuali omaggi o promozioni personalizzate, ad esempio abbonamenti a servizi streaming inclusi nel prezzo

Un altro aspetto che potrebbe aumentare il costo in bolletta dell'energia elettrica è la scelta di un fornitore che utilizzi esclusivamente fonti rinnovabili. Infatti per alcune aziende questa opzione può rappresentare un costo ulteriore e quindi aumentare il prezzo della fornitura. In questo caso è più conveniente scegliere un'azienda che si occupi a tempo pieno di produrre energia eco-sostenibile.  A questo link è possibile trovare provvedimenti e novità nel settore energia e ambiente.